Tragedia sfiorata ieri a Palermo

Una barca da Coastal Rowing, quattro di coppia, della Canottieri Mondello è stata speronata da un motoscafo. L’incidente è avvenuto intorno alle ore 10 al largo di Capo Gallo, in prossimità del Faro. La barca da canottaggio sarebbe stata speronata a prua da un motoscafo che, secondo quanto riferito dal comandante della piccola imbarcazione ai vigili del fuoco intervenuti, si sarebbe poi allontanato al largo. Il natante è stato rimorchiato e trasportato al porticciolo di Mondello.

A raccontare quanto accaduto uno degli allenatori della squadra di canottaggio in barca. “Questi ragazzi, con un gommone noleggiato a Mondello, si divertivano girando attorno alle barche – spiega a PalermoToday Marco Costa -. Ad un certo punto hanno perso il controllo e hanno sfondato la barca e per un soffio non hanno preso una nostra atleta. Poi sono scappati. Li abbiamo inseguiti con il nostro gommone di assistenza. Se il gommone fosse finito 50 centimetri più a destra avrebbe ucciso una persona”.
Il Comitato Regionale Sicilia stigmatizza questo vile gesto nei confronti dei nostri atleti ed esprime piena solidarietà alla Canottieri Mondello per quanto accaduto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*